Home

Piovene siamo noi

Accolgo l’invito e metto per iscritto un paio di idee:

Raccolta rifiuti
: Piovene è partita prima di altri comuni con la raccolta differenziata, ma secondo me molte persone non la effettuano correttamente e questo (parlo da assoluta profana) rende  più difficile riciclare correttamente e fa perdere valore al materiale raccolto.
Basta guardare nei cassonetti per vedere plastica e carta insieme, rifiuti che dovrebbero andare nel secco o nell’umido….
Bisognerebbe insistere con “l’educazione” dei cittadini, con incontri periodici o materiale informativo, ma credo anche che un buon modo per convincere le persone a  riciclare correttamente potrebbe essere sanzionare i comportamenti scorretti e premiare quelli corretti.
Mi spiego – so che in alcuni comuni vicini sono state date multe a chi non ricicla nel modo giusto, risalendo agli indirizzi trovati nella carta riciclata. Una schifezza? Forse sì, ma potrebbe essere un deterrente….

tesseraPuntiPiù interessante sarebbe rendere convenienti i comportamenti corretti.
Si potrebbe incentivare la raccolta all’ecocentro con un sistema a punti  tipo questo      http://www.ambiente.comune.pisa.it/servizi.asp?codice=VP91PBV8ML3kMhyHtGx3&codicesettore=A4pG3r9O00iZ1Vdx7wch

Si potrebbero  installare presso le scuole o in collaborazione con i supermercati macchine come questa    http://marraiafura.com/ecobank-riciclo-paga-bottiglie-lattine-vuoti-differenziata-sviluppo-sostenibile/       installata ad esempio ad Alessandriaecobank-bottiglie-e-lattine

Si potrebbe ridurre la tassa sui rifiuti a chi usa un composter (magari lo si fa già, non lo so)

Sarebbe bello fare affidamento solo sul senso civico dei cittadini, ma secondo me un piccolo incentivo di questo genere potrebbe aiutare!

Alessandra

________________

Grazie per la segnalazione di comportamenti virtuosi, sono esempi che potrebbero tornare utili anche per Piovene Rocchette

Il tema dei rifiuti è un tema cruciale e merita una serie di articoli di approfondimento. Diceva Lewis Mumford nel suo “Storia della città” che una società che non sa gestire i suoi rifiuti è una società squilibrata. La sostenibilità a lungo termine si ottiene solo chiudendo il ciclo che parte dalla materia prima, passa attraverso la produzione e il consumo e si chiude con i prodotti di scarto.

E’ corretta l’idea di un’educazione permanente (al corretto reciclaggio) e uno “screening” regolare dell’andamento della raccolta differenziata. Forse non tutti lo sanno:

  • il Comune paga il rifiuto indifferenziato,
  • ma incassa per il rifiuto reciclabile consegnato.

Un riciclo di qualità è conveniente anche da punto di vista economico (anche se alcune leggi lo rendono meno conveniente, ma è il caso di approfondire in altra sede).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...