Home

pennaLe tabelle, l’analisi della questione e le ipotesi parlano da sole!… E la soluzione?… Visto che, con la precedente ed ancora attuale Amministrazione, dati alla mano, il nostro paese è regredito in molti sensi, ma “progredito” in numero di stranieri, è d’uopo pensare che le politiche sociali attuate sono sbagliate; è lapalissiano! Dunque, la consistente immigrazione a Piovene pare non abbia portato un beneficio, anzi, ha creato ulteriori nuovi problemi. Urge trovare soluzioni, per dare a chi si stabilisce in seno alla nostra comunità degna accoglienza e comprensione; d’altro canto, anche i piovenesi hanno diritto di essere tutelati e, comunque, in primis privilegiati: ” e non ci piove ” ! Certi diritti civili si conquistano, non si concedono a buon mercato… Penso sia necessario redigere regole più rigide per la comune convivenza, e maggiori controlli. Insegnare un po’ di educazione civica farebbe bene ai piovenesi e, ovviamente, agli stranieri.
Daniela

Ora:  26 aprile 2014 asabatoSaturdayUTCoSat, 26 Apr 2014 14:55:59 +0000UTC 14:55
URL modulo di contatto:  https://accogliamoleidee.wordpress.com/2014/04/26/tendenze-gli-stranieri-a-piovene/

____________

Buongiorno!
Dopo aver letto commenti, sentito dati e statistiche e, soprattutto dopo aver parlato con tanti abitanti del nostro paese mi chiedo: “L’immigrazione e l’elevato numero di cittadini provenienti da altri Paesi, è veramente un problema?”.
Da più di vent’anni lavoro presso la scuola primaria del centro e ricordo benissimo l’arrivo della prima alunna proveniente dal Marocco: un avvenimento! Al suo arrivo ne seguirono altri negli anni successivi e ricordo anche la nostra impreparazione, la paura di non saper come fare ad insegnare la nostra lingua a chi proveniva dai paesi del nord Africa, dalla Serbia, dall’Albania, e poi dal Bangladesh, qualcuno dal Centro America, dal Ghana, dal Senegal…..Quanti progetti di alfabetizzazione, quante abitudini da insegnare ed imparare… Ed, ogni volta, i migliori insegnanti erano sempre i compagni di classe, mediatori culturali per eccellenza, facilitatori di prima qualità, aiutanti indispensabili nelle varie situazioni! Anche con i genitori, oltre alla pazienza e al tempo, i bambini sono stati la risorsa più efficace per costruire rapporti positivi e collaborativi…Oggi le nostre aule sono ancor più multietniche e, quando guardo i “miei” alunni condividere tempo ed esperienze, non posso fare a meno di pensare che dai “piccoli” arrivano sempre “grandi” messaggi… A noi adulti il compito di saperli leggere!   Laura

Ora:  27 aprile 2014 adomenicaSundayUTCoSun, 27 Apr 2014 16:08:19 +0000UTC 16:08

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...