Home

GdV 2014-07-20“Assessori e sindaco si riducono le indennità”

leggiamo sul Giornale di Vicenza di Domenica 20 luglio.

Erminio Masero e i suoi assessori hanno ridotto del 10% i propri stipendi e rinunciato ai rimborsi per le spese istituzionali

La nostra decisione … – spiega Erminio Masero – segue anche il nostro programma elettorale. In questo momento di crisi ci è sembrato opportuno ridurre i nostri compensi per un totale mensile 6.588,70, per ottenere i fondi necessari ad aiutare le famiglie in difficoltà e a creare posti di lavoro socialmente utili”.

“Infatti le riduzioni di stipendio, del 50% nel caso dell’assessore Sonia Perotto … gioveranno alle politiche sociali che dai risparmi della giunta otterranno circa 20.000 euro che verranno investiti per l’aiuto a chi è in difficoltà”.

Dall’articolo si comprende chiaramente che:

  • la giunta si è autoridotta volontariamente l’indennità del 10%
  • l’ass. Sonia Perotto (perché solo lei e non gli altri? E’ forse più generosa?) si è ridotta lo “stipendio” del 50% e questo consente di recuperare 20.000 €/anno per aiutare le famiglie in difficoltà.

Ottima notizia che testimonia l’azione di un’amministrazione sensibile.

Però c’è qualcosa che non torna.

La riduzione è del 10% oppure di 20.000 euro all’anno?
Le indennità di funzione di sindaco e assessori sono identiche a quelle percepite dalla giunta precedente che non aveva operato nessuna riduzione.

Indennità 2012

tab 3stemma PioveneAndiamo a controllare sul sito del Comune alla pagina
http://portale.comune.piovene-rocchette.vi.it/pratiche/dett_registri.php?id=16155

Scarichiamo la delibera di giunta n. 69 del 30/06/2014 che riguarda proprio le indennità di funzione di Sindaco e assessori e verifichiamo.

Quello che la Giunta dice

Quello che la Giunta fa

Vero/Falso

Erminio Masero e i suoi assessori hanno ridotto del 10% i propri stipendi perché lo hanno ritenuto opportuno

La riduzione del 10% dello “stipendio”(alias indennità di funzione) di Sindaco e assessori è obbligatoria per legge (art. 1, il comma 54 legge 23 dicembre 2005 n. 266, legge finanziaria 2006 come ribadito dalle Sezioni Riunite della Corte dei Conti n. 1/2012) Non c’è nessuna rinuncia.

F

le riduzioni di stipendio, del 50% nel caso dell’assessore Sonia Perotto gioveranno alle politiche sociali che dai risparmi della Giunta otterranno circa 20.00 Euro che verranno investiti per l’aiuto di chi è in difficoltà

La riduzione del 50% dello “stipendio” dell’ass. Perotto è reale

V

La riduzione non è volontaria, ma un obbligo di legge (art.82, comma 1, T.u.e.l. D.Lgs.18/08/2000, n.267) e deriva dal fatto che solo l’ass. Perotto ha un rapporto di lavoro dipendente.

!

La presunta minore spesa ammonterebbe a € 16.314,96 annui (non 20.000), ma non è un atto di generosità è solo l’applicazione della legge. Nessun importo verrà quindi specificatamente impiegato per l’aiuto a chi è in difficoltà. L’effetto sarà solo una minore imputazione di spesa a bilancio (*)

F

In questo momento di crisi ci è sembrato opportuno ridurre i nostri compensi per un totale mensile 6.588,70, per ottenere i fondi necessari ad aiutare le famiglie in difficoltà e a creare posti di lavoro socialmente utili

Purtroppo la Giunta non ha operato nessuna riduzione, si è attribuita il massimo che la legge consente esattamente come la giunta precedente.

Le spese annuali per indennità di funzione della Giunta ammontano a € 81.574,38

F

La nostra decisione … segue anche il nostro programma elettorale”

Per rispettare il programma elettorale sarebbe stato necessario che Sindaco e assessori si fossero consapevolmente ridotti lo “stipendio” stabilito dalla legge, ad esempio riducendo del 50% tutte le indennità di funzione di tutta la Giunta. Così, invece, la promessa elettorale non è stata mantenuta

F

Erminio Masero e i suoi assessori hanno … rinunciato ai rimborsi per le spese istituzionali

Abbiamo chiamato gli uffici e verificato: effettivamente la nuova Giunta non è dotata di telefonini a spese del Comune questa è l’unica, ma meritevole, riduzione volontaria di spese. 

Ne prendiamo atto con soddisfazione.

V

(*) Del resto, se il Sindaco fosse stato un dipendente (e nelle altre liste ve n’erano di candidati dipendenti) il risparmio di spesa sarebbe stato ben più consistente senza merito da parte di nessuno


DOCUMENTI

Il testo della Delibera di Giunta n 69 del 30/6/2014 richiama l’obbligatorietà della riduzione del 10% dei compensi per tutti gli amministratori d’Italia fin dal lontano 2006

tab 1

Il testo della Delibera di Giunta n 69 del 30/6/2014 richiama l’obbligatorietà della riduzione del 50% per tutti gli amministratori che siano anche lavoratori dipendenti fin dal lontano anno 2000.

tab 2


Questo articolo è stato scritto dalle liste civiche di minoranza

ALI per Piovene Rocchette – Piovene Rocchette NUOVI SGUARDI – M5SPiovene Rocchette


APPENDICE

Ne ha parlato anche TVA nel telegiornale del 24 luglio 2014 ore 19,30

Annunci

5 thoughts on “Indennità di giunta

  1. Pingback: Un anno dopo (2) | Accogliamo le Idee

  2. Pingback: Il Consiglio Comunale del 30 settembre 2014 parte 1° | Accogliamo le Idee

  3. Riceviamo e pubblichiamo.
    Non ho per il momento approfondito la dinamica in cifre sulla riduzione dell’indennità, ma mi sembra abbastanza semplice da capire.
    Ciò che mi sorprende “ a ciel sereno” è che in un paese tutto sommato piccolo, dove da poco è iniziata una nuova gestione politica, possano già fin d’ora nascere controversie tra i gruppi, anche se dovute a cause meritevoli, ma pur sempre controproducenti per un avvio di gestione da massima fiducia.
    Tra i gruppi, e mi riferisco tra maggioranza e gruppi di minoranza, c’è bisogno di sinergia e trasparenza nei confronti del cittadino, e segni tangibili di aiuti reali a chi è realmente in difficoltà: le cifre elencate di risparmio possano servire veramente a questo!
    Piovene deve mantenere una sua identità storica e politica, superare questo attuale momento di crisi non solo, ma coinvolgere la popolazione in special modo i giovani alla crescita globale del paese.
    Il cittadino comune purtroppo non può essere informato su tutti i decreti e le leggi in continua evoluzione, e tantomeno, quando appare un articoletto sul giornale, analizzare cifre e percentuali a volte non facili a capirsi. Deve fidarsi di ciò che legge. Ma può tenersi informato, e non cadere in una analisi superficiale del problema. Condivido quindi se, dalla controparte, viene avviata un’analisi dei fatti che faccia chiarezza, e che apra una discussione costruttiva, trasparente in questo caso spinta da parte dei gruppi di minoranza .
    Questo alfine che non si crei il solito terribile divario tra amministrazione di palazzo e cittadino, che lo stesso non si senta escluso e tantomeno preso in giro da notizie poco affidabili.
    Grazie piero

    Mi piace

  4. Riceviamo e pubblichiamo
    Ho sempre ritenuto importante il ruolo dell’ opposizione fatta con attenzione, scrupolo, precisione e conoscenza dei fatti (cosa assente nel precedente mandato). Non dubito che quanto asserito non sia vero e pertanto Vi esorto a darne la piu’ ampia divulgazione con volantini, manifesti ed un articolo sul Giornale di Vicenza.
    M.

    Ora: 22 luglio 2014 amartedìTuesdayUTCoTue, 22 Jul 2014 22:03:11 +0000UTC 22:03

    Mi piace

  5. Bravi! Dovete continuare a “fare le pulci” all’Amministrazione del paese! Ma non basta denunciare o evidenziare sprechi, inesattezze, falsità e quant’altro, servirebbe un’azione più incisiva per pretendere, una volta scoperta la macchia, che essa fosse smacchiata!… metafora a parte:-” …Lor Signori hanno enfatizzato e vantato riduzioni di stipendio, a fini benefici,come fossero dei San Francesco, ingannando gl’ignari cittadini, anche se in realtà era un Loro obbligo di legge ? Ebbene, ora Lor Signori dovrebbero ridurre ancor di più i loro compensi, erogare veramente a fini benefici il risparmio e, soprattutto, dimostrare che son seduti sullo scranno per amore della “res-publica”e non per percepire l’indennità!… ”
    Non stanno mica amministrando una metropoli!…
    Daniela Z.- C.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...