Home

Una strada di campagna

Via Belvedere è una via di Rocchette lunga circa 550 m.  Prima dell’ultima guerra era una strada di campagna che terminava con una vista panoramica alta sopra una gola del torrente Astico.

Una foto degli anni ’50 ci mostra una strada con qualche casa e molti spazi liberi, una strada sulla quale ancora si affaccia la campagna.

1950 panorama via Belvedere

Poi, negli anni, una casa si è affiancata all’altra, chi aveva il terreno lo ha recintato, hanno costruito perfino una fabbrica, ma la strada non è mai stata allargata.

Via Belvedere CTROggi si presenta come un vicolo lungo e stretto, senza sbocco.

Una volta entrati si può uscire solo da alcune strade laterali strette o tortuose.

Nel punto più largo via Belvedere è larga m 4,70, cioè abbondantemente al di sotto della larghezza minima (m. 5,50).

Lungo la strada vi sono alcune strettoie che riducono la larghezza fino a m. 2,40. Considerato che un camion ha una larghezza di m 2,50 si capisce quanto problematico sia il passaggio.

Non avendo sbocchi non si può istituire un senso unico e chi entra nell’ultimo tratto di via Belvedere non può girarsi senza entrare nelle proprietà private.

Un camion della spazzatura, un’ambulanza, una volta entrati, se non si possono girare, devono uscire in retromarcia per un tratto non breve, ma nel loro tragitto possono incrociare pedoni dato che non vi sono marciapiedi. La situazione è potenzialmente pericolosa.

In totale lungo via Belvedere abitano 54 famiglie per un totale di 108 persone, calcolando più di un’auto per famiglia lungo la strada circolano tra 50 e 100 auto.

Per fortuna c’è il PRG

PRG 2009

PRG 2009

A cosa serve il PRG (Piano Regolatore Generale)?

Non serve solo per prevedere nuove case, ma anche decidere dove costruire edifici pubblici, dove fare strade nuove, realizzare parcheggi, ecc.

E infatti il PRG esamina la situazione e decide che occorre intervenire su quella strada. Nell’ultimo tratto, quello veramente a fondo cieco, prevede un parcheggio (P) in fondo e un allargamento stradale poco prima (2).

Quel parcheggio è previsto fin dal 1993 (risposta del sindaco min 4:09)).

La previsione è convincente e, quando il PRG diventa Piano degli Interventi, le previsioni vengono confermate.

PI 2013

Piano degli Interventi 2013

Anche il Piano degli Interventi (sostituisce il Piano Regolatore) prevede lo stesso parcheggio e lo stesso allargamento stradale.

Tutto bene dunque, basta solo aspettare e qualcosa si farà anche per la viabilità di via Belvedere.

Tuttavia 21 anni dopo la prima previsione di un parcheggio nulla si è mosso.

Un’interrogazione

Nel Consiglio Comunale del 28 novembre 2014 i consiglieri di minoranza hanno preparato un’interrogazione per domandare quali problemi impediscano la realizzazione del parcheggio previsto.

L’intervento del Consigliere Priante è qui. Il testo dell’interrogazione si trova in appendice.

Questa è la risposta del Sindaco

E qui c’è il dibattito

La risposta del Sindaco

La risposta del Sindaco alla fine è chiara: il parcheggio previsto non si farà.

Le motivazioni sono:

A. In 21 anni nessuno ha presentato al protocollo del Comune domanda scritta di realizzazione del parcheggio.

B. Il parcheggio ha dimensioni di m 12×6,5 (78 mq) permette la realizzazione di 5 posti auto, ma per lasciare l’ingresso al lotto retrostante occorre rinunciare a due posti auto che diventerebbero solo 3.

C. L’area del parcheggio è molto costosa.

D. Lì vicino c’è un accordo pubblico privato che prevede la realizzazione di un parcheggio molto più grande: 390 mq.

E. Data la difficoltà di realizzare il parcheggio previsto verrà eliminata la raccolta porta a porta del secco e umido nel tratto terminale di via Belvedere e verrà posto un cassonetto prima dell’ultimo cul de sac.

In consiglio non era possibile verificare le affermazioni del Sindaco senza una planimetria di riferimento. Lo abbiamo fatto in seguito ed ecco i risultati

Una verifica

via Belvedere petizione 1987A. Per la verità non è vero quanto affermato dal Sindaco. Gli abitanti di via Belvedere da decenni chiedono soluzioni relative alla viabilità. Nel 1987 43 abitanti di via Belvedere (circa la metà) presentano una petizione in Comune con la quale si chiede che l’amministrazione predisponga “uno studio viario approfondito e realizzi, entro breve termine, le opere necessarie per una corretta e sicura circolazione in via Belvedere“.  Cinque anni dopo questa petizione il PRG prevede il famoso parcheggio e gli allargamenti (si tratta proprio del parcheggio che oggi non viene realizzato perché “gli abitanti non l’hanno chiesto“).

B. Se il proprietario del terreno lamenta che la realizzazione del parcheggio impedisce l’ingresso al lotto edificabile retrostante può richiedere al Comune una diversa disposizione del parcheggio, si può ridurre la larghezza e aumentare la profondità in modo che interessi pubblici e privati trovino equilibrio. Perché solo l’interesse pubblico deve essere sacrificato?

C. L’acquisizione di una superficie che ammonta a 78 mq non può essere costosa tanto più che quell’area non è edificabile, ma è, appunto, un parcheggio.

D. L’accordo pubblico privato c’è ed è liberamente consultabile QUI. Riguarda però un’area diversa (vedi il n. 3 nella planimetria sottostante). Riferendosi a quest’accordo l’amministrazione dimostra di non aver capito che un parcheggio è sicuramente utile, ma l’intervento più urgente è la realizzazione di uno slargo che permetta l’inversione di marcia. Se si guarda la planimetria sottostante il parcheggio comunque realizzato non è utile a un’inversione di marcia. e uno slargo della strada non è sufficiente per lo scopo. La planimetria sottostante chiarisce il problema.

CTR previsioni

E. Fare un’eccezione nella raccolta porta a porta per gli abitanti della parte finale di via Belvedere testimonia che quel tratto di strada non può essere percorso da un camion senza creare una situazione di pericolo.

Conclusione

In una strada stretta la possibilità di invertire la marcia è la condizione minima di vivibilità: in tutte le nuove strade di lottizzazione è prevista una piazzola finale di dimensioni di almeno 12×12 m..

Le argomentazioni fornite dal Sindaco sono inconsistenti, nessuna di queste giustifica il mancato rispetto della previsione del PRG: la realizzazione di un allargamento atto all’inversione di marcia.

Siamo contenti che l’allargamento stradale previsto dal PRG venga realizzato (1).


NOTA

(1) Quando verranno realizzati gli interventi previsti dall’accordo publico privato? L’accordo è stato firmato il giorno 11/10/2013 e all’art. 6 prevede

  • la cessione del terreno per l’allargamento stradale “entro 120 giorni
  • la realizzazione del parcheggio “contestualmente all’intervento edilizio”

L’area relativa all’allargamento non è ancora stata ceduta, ma il Sindaco afferma che l’allargamento stradale verrà realizzato “entro fine anno” (entro il 2015 ?),

I tempi di realizzazione del nuovo parcheggio “da 390 mq” dipendono dalla volontà di costruire e quindi non si sa quando verrà realizzato (fra 5-10 anni o mai?).


IL TESTO DELL’INTERROGAZIONE

Al Signor Sindaco del comune di Piovene Rocchette

OGGETTO: Interrogazione a risposta orale circa la situazione di via Belvedere.
I sottoscritti consiglieri comunali

Premesso che

  • via Belvedere è una delle strade più strette del comune;
  • è lunga circa 500 m ed è a fondo cieco;
  • ha una larghezza minima di m 2,40 e massima di m 4,70;

Constatato che

  • le caratteristiche geometriche della strada permettono il transito di un solo automezzo per volta, ma la mancanza di sbocchi impone il transito nei due sensi;
  • le caratteristiche geometriche della strada non consentono la realizzazione di un marciapiede e necessariamente pedoni e automezzi devono condividere lo stesso spazio;
  • non esistono slarghi che permettano a un automezzo di invertire la direzione di marcia senza entrare in spazi privati;

Considerato che lungo via Belvedere

  • vivono 54 famiglie;
  • abitano 108 persone dei quali 24 hanno età pari o superiore a 65 anni (22%);
  • transitano ogni giorno non meno di 50 automezzi;

Considerato inoltre che

  • due volte la settimana devono transitare i camion per la raccolta della spazzatura, camion che con la loro sagoma occupano quasi interamente la carreggiata;
  • questi camion non hanno la possibilità di invertire la marcia;
  • sono pertanto costretti a fare una lunga retromarcia almeno fino all’incrocio con vicolo Astico;
    la retromarcia di questi camion è estremamente pericolosa tanto che sono già avvenuti incidenti mortali nell’ambito del territorio dei comuni facenti parte dell’ULSS n. 4;

Verificato infine che nel Piano degli Interventi è indicato un parcheggio che, sia pur di ridotte dimensioni, sarebbe utile per agevolare la manovra degli automezzi;
Tutto quanto sopra premesso

chiedono

agli assessori all’urbanistica e ai lavori pubblici:

  • se ritengono opportuno un miglioramento della viabilità di via Belvedere e, nel caso di risposta positiva, quali azioni intendono attuare e in quali tempi;
  • quali siano gli ostacoli alla realizzazione del parcheggio nella localizzazione da anni prevista dal Piano degli Interventi e precedentemente dal PRG.

Con la presente si suggerisce inoltre di

  • realizzare un allargamento stradale atto all’inversione di marcia in corrispondenza del parcheggio spostando nella parte più lontana dalla strada la sosta degli automezzi;
  • in alternativa localizzare ove previsto dal Piano degli Interventi il parcheggio e realizzare in altra area vicina lo spazio per l’inversione di marcia;
  • spostare il lampione presente davanti al civico 39 che si trova esattamente in centro a un piccolo slargo ottenuto dall’arretramento delle recinzioni.

Piovene Rocchette, 20 novembre 2014

I consiglieri

Renzo Priante

Giancarlo Giordani

Graziano Tribbia

Gianluca di Luccio

 

4 thoughts on “via Belvedere

  1. Pingback: Un anno dopo (2) | Accogliamo le Idee

    • mi sembra che l’uscita su via Monte Cengio sia stata tolta e quello che sta scritto sulla lettera dadata 6 novembre 1987 riguardi solanmente incrocio con via Monte Cengio non si parla ne di
      parcheggi ne di allargamenti stradali polemiche tanto per far rumore

      Mi piace

      • La lettera del 1987 chiede esplicitamente “uno studio viario approfondito e realizzi, entro breve termine, le opere necessarie per una corretta e sicura circolazione in via Belvedere”.
        Il PRG del 1993 prevede un parcheggio nella parte terminale della strada. Tale parcheggio è stato confermato ad ogni nuova versione del PRG fino al Piano degli Interventi approvato con delibera di C.C. n 55 del 23.12.2013, venti anni dopo la prima previsione.
        Alcuni cittadini ci hanno contattato facendo notare che una strada senza possibilità di inversione di marcia diventa pericolosa, soprattutto se in quella strada quasi un quarto della popolazione ha più di 65 anni (24 su 108).
        Altri cittadini in passato hanno proposto soluzioni per allargare la strada nella sua parte finale.
        Facciamo qualche esempio.
        Se arrivasse un camion delle immondizie e subito dopo un’ambulanza, ci sarebbero seri problemi alla circolazione.
        Un camion delle immondizie che fa una retromarcia di oltre 100 m è potenzialmente pericoloso, nell’ambito di bacino di utenza dei comuni serviti dal consorzio di raccolta rifiuti ci sono stati incidenti mortali di persone investite da automezzi in retromarcia.
        Non a caso, in qualunque strada di lottizzazione a fondo cieco oggi è obbligatoria una piazzola per l’inversione di marcia delle dimensioni di m 12×12.
        Quel parcheggio non lo abbiamo scelto noi, lo ha deciso l’Amministrazione Comunale dopo aver attentamente valutato la situazione.
        Noi siamo dell’opinione che quel parcheggio è utile agli abitanti di via Belvedere, aumenta la sicurezza e costa poco.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...