Home

Lunedì 16 novembre 2015 è stato presentato l’opuscolo: Il cammino Fogazzaro Roi nel borgo di Piovene Rocchette.

Sala affollata da oltre 150 persone che hanno occupato tutti i posti disponibili compresi quelli aggiunti. C’era molta attesa per conoscere il contenuto della guida storico artistica.

Presentazione libro "Il Cammino Fogazzaro Roi nel Borgo di Piovene"

Il saluto dell’Amministrazione

Il Sindaco Erminio Masero ha plaudito all’iniziativa di Diana Sperotto, Renzo Priante e Silvia Pianalto, dato che il libro risulta efficace nell’illustrare il patrimonio storico artistico, non solo minore, visibile a chi attraversa il centro di Piovene lungo il Cammino Fogazzaro Roi.

L’amministrazione crede a questa iniziativa tanto che sta già preparando una serie di tabelle che illustrano i principali punti di interesse

CFS -7510.jpg

L’Associazione Cammini Veneti

Era rappresentata dall’avv. Andrea Cevese e da Paola Franco rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Associazione.

Per Andrea Cevese la molla è scattata quando, percorrendo il Cammino che porta a Santiago de Compostela ha meditato sulla possibilità di realizzare iniziative analoghe anche nel Veneto. La montagna veneta è ricca di sentieri escursionisti, mentre nelle zone collinari e di pianura questi risultano molto più rari. Lo sforzo è stato quello di individuare una serie di sentieri, possibilmente slegati dalla viabilità automobilistica maggiore, che permettessero un viaggio nel ricco paesaggio veneto.

Uno degli ostacoli maggiori è stato quello di cercare di evitare zone industriali e quartieri commerciali o residenziali di origine recente che hanno invaso quella che un tempo era “campagna”.

CFS -7512.jpg

Il Cammino Fogazzaro Roi

Elemento unificatore è stata la letteratura e la cultura in genere. Una donazione del Marchese Roi, pronipote di Antonio Fogazzaro ha dato lo spunto per collegare luoghi tra loro distanti e spesso già descritti nei romanzi fogazzariani.

E’ il primo dei Cammini Veneti e unisce Montegalda (Villa Fogazzaro-Roi) con Tonezza, meta delle escursioni fogazzariane, in un percorso lungo 80 km percorribile a piedi in 4 tappe.

CFS -7529.jpg

Potenzialità di sviluppo

Iniziative come questa possono promuovere uno sviluppo diverso del territorio veneto, facendo cioè leva sulla bellezza e le potenzialità del territorio. Questo il tema sviluppato da Paola Franco.

Un turista estero difficilmente deciderebbe di muoversi per venire a Montegalda o Santorso o Piovene Rocchette, come un turista italiano difficilmente partirebbe da qui per andare a Aschach am der Donau o a Grein o a Isperdorf.

Se però un turista vuole percorrere la via del Danubio passerà proprio per quelle località, qualcuno si fermerà a mangiare, qualcuno a dormire e, se troverà una buona accoglienza, tornerà a visitarle.

Analogamente sarà il Cammino Fogazzaro Roi, se ben valorizzato anche dalle amministrazioni locali, ad attirare turisti dall’Italia e dall’estero. Starà alle amministrazioni locali di promuovere un’accoglienza in grado soddisfare le esigenze del visitatore.

Dove dormirebbe un turista che capitasse a Piovene Rocchette?

Questa una domanda dal pubblico.

A Piovene Rocchette esistono alcune possibilità ricettive presso due locande (da Doro e presso il distributore di via Gorizia) e tramite Bed&Breakfast. Tuttavia occorre pensare anche a forme nuove di accoglienza, quelle favorite da internet.

Tra queste ne elenchiamo alcune

impossibile elencarle tutte.

Si tratta di piattaforme o addirittura di programmi da caricare sul telefono che organizzano lo scambio casa, l’affitto, o perfino l’ospitalità sul “divano di casa”. Solo facendo riferimento alle infinite possibilità ognuno potrà scegliere quale forme di ospitalità cerca o offre.

E’ un’opportunità per alcune famiglie che, così facendo possono integrare il reddito familiare e promuovere il turismo.

Ognuna di queste offre soluzioni diverse a seconda delle esigenze del turista e di quello che cerca (una sola notte, una permanenza più lunga, un’intera vacanza, …)

La guida di Piovene Rocchette

Raccoglie informazioni sulle principali ville, chiese monumenti della città, ma anche notizie sulle caratteristiche di molti manufatti locali, come i caratteristici davanzali massicci in pietra dura, l’acquedotto cinquecentesco, elementi decorativi che vanno dal XVI al XX secolo.

Non li elenchiamo qui perché il percorso verrà interamente pubblicato su queste pagine.

CFS -7522.jpg

CFS -7524.jpg

CFS -7528.jpg

Gli sponsor

La realizzazione della guida è stata resa possibile da chi ne ha finanziato la stampa

 

CFR sponsor.jpg


La guida si può acquistare chiedendola alla nostra e mail: accogliamoleidee@gmail.com.

Il prezzo di acquisto è a offerta libera, il prezzo suggerito è 5 €.

Si troverà nelle biblioteche dei comuni attraversati.

Stiamo concordando la vendita presso alcuni punti culturali e commerciali

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...