Home

Premessa. 

Era chiamato “Centro Polifunzionale” ed era concepito come una cittadella al servizio dell’anziano. In un unico luogo si sarebbero costruire residenze per anziani, un centro medico sanitario e un centro diurno. Un progetto ambizioso, costoso (oltre 5 milioni di euro), lungo  da realizzare.

Forse il progetto non era ben strutturato o forse troppo costoso, fatto sta che il progetto faticò a decollare e nel frattempo molte cose sono cambiate, non ultimo il sopravvenire di una crisi economica che ha tolto risorse all’iniziativa. Otto anni dopo il centro medico è stato realizzato in centro e le residenze per anziani in via Stadio. Ora è in preparazione la costruzione dello stralcio più costoso: IL NUOVO CENTRO DIURNO (2,6 milioni di euro). Ha senso trasferire questo servizio in periferia se rimarrà isolato e non farà parte di un centro integrato di servizi?

Di questo si è dibattuto in Consiglio Comunale, quando è stato presentato un Piano Economico Finanziario che ha valutato i costi del nuovo Centro Diurno.

Per costruire e gestire il nuovo Centro diurno occorre raddoppiare le rette

soldix2Questo il risultato a sorpresa di uno studio commissionato dall’amministrazione comunale di Piovene Rocchette. La constatazione ha stupito gli stessi consiglieri di maggioranza che non avevano colto cosa si nascondeva sotto i numeri del “Piano Economico Finanziario di gestione per il costruendo Centro Diurno di via Stadio” datato 28 maggio 2016.

Come si è giunti a questo risultato?

revisione contiDa tempo noi consiglieri di minoranza premevamo perché l’Amministrazione chiarisse le idee a sé stessa e ai cittadini circa la gestione del Centro di via Stadio. Non ha senso infatti costruire un edificio e decidere dopo come gestirlo, si corre il rischio di avere uno spazio non idoneo, troppo costoso o inadeguato. Più che dalle nostre richieste il sindaco dev’essere stato convinto da un obbligo di legge da noi richiamato: l’art 201 2° comma DLgs 267/2000 (TUEL).

Detto fatto è stato incaricato il dott. Zanella che, raccolte le informazioni dall’amministrazione e confrontando i dati con casi simili, ha ipotizzato un modello di gestione e l’ha proposto alla Giunta. Il piano è stato condiviso dalla Giunta e portato in Consiglio.

Cos’è il Piano Economico Finanziario?

Panivolimetrico Centro Polifunzionale

E’ un documento che analizza i costi, stima i costi non certi e indica come equilibrare le entrate con le uscite. Un lavoro corretto che va sempre fatto prima di un investimento consistente. Ma quali costi sono stati calcolati?

  • la costruzione della palazzina A del cosiddetto Centro Polifunzionale (ma del Centro ormai rimane poco)
  • l’acquisto degli arredi
  • l’impiego del personale
  • i costi di gestione

Tali costi sono state confrontati con le entrate previste che dipendono da

  • numero di ospiti
  • retta che ogni ospite paga

Questi dati sono stati forniti dall’Amministrazione.

Ed ecco cosa si prevede di incassare

 

Piano Finanziario Centro diurno via Stadio

1= entrate previste per 40 ospiti autosufficienti; 2= fino al 2034 l’insieme delle entrate non avrà ancora portato al pareggio

 

Gli ospiti autosufficienti comporteranno entrate per 326.485€. E qui sorge la prima domanda:

Come si possono incassare 326.485 € se il Centro Diurno attuale ne incassa 73.590 € (1)?

Semplice: si raddoppiano gli ospiti da 20 a 40 (2). 

Ma anche così facendo le entrate arriverebbero a 147.000 €, ne mancano ancora 180.000.

Semplice: si raddoppiano le rette

Siamo sicuri?

soldiAnche noi ci siamo posti la stessa domanda e allora siamo andati a rifare i conti. Se oggi nel Centro Diurno di p.le Vittoria il Comune incassa 73.590 €/anno da 20 (o 27) ospiti, ognuno di loro paga 10,5÷14,2 €/giorno pari a 231÷312 €/mese) (3).

Nel nuovo centro di via Stadio le rette scelte da Sindaco e maggioranza ammontano a 24,73 €/giorno pari a 536 €/mese.

E se l’amministrazione …

… cambiasse idea e facesse pagare le stesse rette che si pagano oggi?

Abbiamo fatto anche questo conto

Piano Finanziario Centro diurno via Stadio 2

bombaI risultati sono preoccupanti:

I costi esploderebbero, al 2034 avremo pagato oltre 3,4 milioni di euro e continueremmo a spenderne almeno 137.000 all’anno

3.400.000,00 €

Spese di gestione (ultima casella a destra nella tabella soprastante) (4)

In conclusione

I base ai conti forniti dal Sindaco

  • i conti vanno in pareggio (nel 2035) solo raddoppiando le rette
  • se manteniamo le rette attuali, il pareggio non ci sarà, al 2035 avremo accumulato debiti per oltre 5 milioni di euro.

Vale la pena allora di costruire un nuovo Centro Diurno?

Ne parleremo nel prossimo articolo facendo un confronto tra il Centro Diurno attuale e quello nuovo previsto in via Stadio.


Punti di domanda
punto domanda

Dubbio 1

L’edificio A che andiamo a costruire ha un preventivo di 2.642.909 €. Nel Piano Economico Finanziario si mettono a bilancio 1.500.000 €.

Togliamo pure il piano interrato che è già stato realizzato e che è costato 481.506,54 € comprese opere di urbanizzazione. Il preventivo aggiornato dovrebbe essere 2.161.402,46.

Anche costruendo solo il piano terra siamo sicuri che bastino? La sensazione è che stiamo procedendo a tentoni senza un progetto vero e proprio.

Dubbio 2

Il Piano di Gestione è alquanto ottimistico in quanto prevede che dal terzo anno in poi sia sfruttato per la massima potenzialità: 40 ospiti autosufficienti + 10 non autosufficienti. In questo momento il numero di ospiti è il più basso da molti anni: rispetto ad una media di 27 ospiti oggi siamo a 21. Per la prima volta da 13 anni non c’è nessuna lista di attesa.

Siamo sicuri che, a rette raddoppiate, riusciremo a offrire un servizio a 50 anziani anche provenienti da altri comuni? Se gli ospiti saranno solo 45 invece che 50 aumenteremo ancora le rette?

Dubbio 3

Nel Piano Economico Finanziario le rette previste per anziani non autosufficienti sono calcolate pari a 68,15 €/giorno (61,24 con il contributo del Comune). A Marano Vicentino la stessa tipologia di ospiti paga 41,57 €/giorno.

Perché qualcuno dovrebbe venire a Piovene e pagare il 50% in più? 

Dubbio 4

bocceAll’inizio c’era il progetto di un Centro polifunzionale con residenza per anziani, centro diurno per autosufficienti e non, assistenza sanitaria, assistenza medica. Con una certa euforia Masero l’aveva chiamata una BEAUTY FARM per anziani (5)

Ora l’edificio B (destinato ad ospitare i medici) è scomparso dalla programmazione comunale. L’edificio A verrà costruito al piano terra rinunciando al piano primo.

Si può ancora chiamare Centro Polifunzionale? E’ solo un Centro Diurno nuovo e più costoso (sia per le famiglie che per il Comune).


NOTE

(1) Le entrate di 73.590 € (2015) non bastano per pagare il servizio. Il comune contribuisce con altri 90.000 €/anno.

(2) Gli ospiti del Centro diurno attuale variano per anni sono stati 27 oggi sono 21, perché alcuni utilizzano solo parzialmente il servizio.

(3) €73.000/(260 giorni *20÷27 ospiti)= 10,5÷14,2 €/cadauno al giorno

(4) Da questa somma dovrebbero essere detratti 400.000 € quale contributo della Fondazione Cariverona. Non sappiamo se il contributo fosse assegnato all’intero progetto perché in questo caso il contributo di 400.000 € sarebbe ridotto in proporzione e aumenterebbe il carico per il comune.

(5) Frase pronunciata il 18 giugno 2014 al convegno sulla sanità pubblica organizzato dalle associazioni sindacali a Piovene Rocchette. Vedi https://accogliamoleidee.wordpress.com/2014/06/21/ospedale-centro-polivalente-e-assistenza/)

 

Sullo stesso argomento leggi vedi anche:


Articolo scritto dai Consiglieri di minoranza

  • Daniele Sartore
  • Graziano Tribbia
  • Renzo Priante
  • Silvia Pianalto
Annunci

2 thoughts on “Un nuovo centro diurno

  1. Pingback: Trentasei013 | Accogliamo le Idee

  2. Pingback: Un nuovo centro diurno 2 | Accogliamo le Idee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...