Home

La Grande Guerra ha invaso i nostri territori con un movimento di persone e mezzi quale non si era visto da secoli. Centinaia di migliaia di persone sono passate per queste strade e per queste montagne. Persone venute da varie parti d’Italia hanno frequentato i luoghi che raggiungiamo ogni domenica a piedi, in bici o in auto: Emilio Lussu che veniva dalla Sardegna, Carlo Ferro Milone che veniva dal Piemonte o Ernest Hemingway che aveva attraversato l’oceano.

Non solo scritti e quadri parlano delle nostre montagne, ma anche foto, una montagna di fotografie che documentano il movimento di persone e mezzi, accampamenti, zone di guerra e il paesaggio.

Per chi fosse interessato al genere, può visitare le mostre che sono state organizzate e che verranno organizzate nei vari comuni della zona. Ad esempio a Piovene Rocchette si è già chiusa la mostra con molte foto rare procurate da Sergio Zorzi.

I libri di Delmo Stenghele sono una miniera impagabile con documentazione davvero imponente

Specialistico ma interessante il libro di Sperotto e Brazzale del quale abbiamo parlato qui: https://accogliamoleidee.wordpress.com/2015/02/02/ferrovie-di-guerra-nel-vicentino/

Ne esistono molti altri, ma è difficile citarli tutti, conviene cercarli sul sito della Regione: http://www.venetograndeguerra.it/bibliografia-sitografia

Una ricerca on line

Per chi volesse accesso immediato a una miniera di immagini e si accontentasse di vedere le immagini sullo schermo, segnaliamo un paio di siti dove trovare materiale interessante.

www.14-18.it

E’ stato  preparato dal Ministero per i Beni e le attività culturali e contiene molto materiale. Affacciamoci alla sezione Fotografie e, inserendo qualche parola nella ricerca, ci troviamo di fronte a foto interessanti.

I panorami della Valle dell’Astico e del Leogra

Grande Guerra Val d'Astico

La bassa Valle dell’Astico

Grande Guerra Monte Civillina

Panorami eseguiti dal Monte Civillina Maggio 1917. Panorama da Cima Marana al Colle di Posina – dal M.te Civillina. 1. M. Zevola 2. Passo Lora 3. M.Rove 4. Passo Pelagatta 5. Recoaro 6. Valle T.te Agno 7. Cima Posta 8. M. Obante 9. M. Baffélan 10. M.te Co

Grande Guerra Valle Leogra

Panorami eseguiti dal Monte Civillina Maggio 1917. Panorama dal M.te Alba a Schio – dal M.te Civillina. 1.M. Alba 2. Colle di Posina 3. Monte Cogolo 4. Monte Rione 5. M.te Novegno 6. Brazome 7. M.te Cengio 8. Colletti 9. Monte Summano 10. Schio

I paesi e luoghi familiari distrutti dalla guerra

Grande Guerra Chiuppano

Chiuppano Rovine

Grande Guerra Valle dell'Astico

Piovene Rocchette via Maggiore davanti a villa Benetti, oggi sulla sinistra c’è il patronato

Grande Guerra strada Val Posina

Val di Posina Strada in prossimità della Strenta distrutta dai bombardamenti austriaci

Movimenti di truppe

Grande Guerra Velo d'Astico

A Velo d’Astico (?) – Trasporto truppe

 

Grande Guerra fanterie Val d'Astico

1916 Fanterie in Val d’Astico

Ed ecco che i fotografi arrivano in questi paesi che continuano a vivere a due passi dalle bombe. Ancora nessuno sa che fra poco verranno sfollati, perderanno la casa e vivranno come profughi. E così scattano foto a chi le fotografie non le aveva mai viste, forse attirati al vedere, in posti così freddi, i piedi nudi dei ragazzi abituati a risparmiare sulle scarpe, i pantaloni troppo corti o troppo lunghi risvoltati per poterli svolgere man mano che fossero cresciuti, i loro gilè e le loro casacche. Fatto sta che queste foto ci restituiscono la valle un secolo fa con ragazzi eccitati e irrequieti (anche allora) per riuscire a stare fermi pochi secondi davanti all’obiettivo.

 

 

Un altro punto di vista

Si possono guardare le cose anche dall’altro punto di vista, quello degli Austriaci.

Un punto di partenza può essere questo: http://www.bildarchivaustria.at Bisogna arrangiarsi un po’ con il tedesco, ma Pasubio si dice “Pasubio” anche in tedesco.

Grande Guerra Pasubio

1918 Comando di reggimento dei KaiserSchutzen sul Pasubio

 

Ed ecco una foto del Cengio, il Priaforà è esterno. In primo piano le rovine del centro di Tonezza

Panoramaaufnahme: Standpunkt Tarbisa.Blick auf Cengio u. Priafora (7 Gemeinden.),Teil 4

Panoramaaufnahme: Standpunkt Tarbisa.Blick auf Cengio u. Priafora

 

Una foto della bassa valle dell’Astico dove il Torrente Posina si getta nell’Astico (Seghe)

Panorama vom Artillerie-Beobachter § 1151 Cimone gegen Monte Cengio und Asticotal, Summano , Teil 1

Panorama vom Artillerie-Beobachter ¤ 1151 Cimone gegen Monte Cengio und Asticotal, Summano 23.2.1918

 

Una foto della Valle dell’Astico un po’ più a monte in corrispondenza di Barcarola e dell’innesto della Val D’Assa. Abbiamo provato a ricostruire la stessa foto oggi (Google Earth).

Blick in's Val d' Astico vom Werke Gschwendt". Aufgenommen im Mai 1916.

Blick in’s Val d’ Astico vom Werke Gschwendt”. Aufgenommen im Mai 1916.

alta-valle-dellastico

Una ripresa della stessa zona colta con gli strumenti di Google Earth

Un’altra foto della Val di Posina guardando verso il passo della Borcola e la ricostruzione del punto di vista oggi.

Posinatal, Standpunkt  H¸ckelspitze. Blick gegen Borcolapass.

Posinatal, Standpunkt Hückelspitze. Blick gegen Borcolapass.

Val di Posina

Val di Posina visualizzata con Google Earth

E ora, se volete, potete continuare il viaggio. Gli indirizzi li sapete:

 

2 thoughts on “Foto della Grande Guerra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...