Accogliamo le Idee

cultura e società

Valle dell’Astico: come ci si muove


La forma della valle

La valle dell’Astico ha la forma di una “zeta”.Valle Astico.jpg

Il primo tratto da Piovene ad Arsiero è in direzione est-ovest. In questo tratto la valle è molto larga, tra 1.500 e 1.700 m, è caratterizzata da una serie di colline moreniche di grande pregio e ospita anche le opere di massimo pregio artistico: la chiesa di S. Agata e quella di S. Giorgio in Velo d’Astico, oltre alle ville fogazzariane.

Il secondo braccio è in direzione nord-sud. Qui la valle va stringendosi fino a diventare una vera e propria gola poco sopra la località Pria. Alla confluenza della val d’Assa si allarga di nuovo e di nuovo in corrispondenza dell’abitato di S. Pietro Valdastico dove però la piana è fortemente antropizzata e occupata da insediamenti per lo più recenti.

All’altezza di Casotto inizia il terzo Braccio in direzione est-ovest dove la valle va progressivamente stringendosi fino ai primi tornanti.

Valle Astico valli.jpg

Valli secondarie

In corrispondenza di Arsiero confluisce il torrente Posina che riceve l’acqua dal Riofreddo, Tovo, La Giara. Queste ultime, non avendo un contatto con altre valli sull’altro versante sono di fatto valli chiuse. La valle del Posina è in contatto con la Val di Terragnolo in corrispondenza del passo della Borcola, ma la scarsità di collegamenti e la scarsa manutenzione della strada rendono la val di Posina assimilabile ad una valle chiusa. Lo stesso dicasi per il collegamento con la valle del Leogra a sud in corrispondenza con il passo Xomo.

All’altezza di Pedescala si immette l’affluente Assa, la cui valle è un importante asse di collegamento con l’Altopiano dei Sette Comuni, storicamente sottolineato dai graffiti preistorici presenti nella parte alta della valle.

1850 Rotzo.jpg

Una suggestiva immagine tridimensionale della val d’Assa nella confluenza con la valle dell’Astico realizzata utilizzando un’antica mappa austriaca del 1850

 

Valle aperta/Valle chiusa

Ogni valle è un ambiente un po’ chiuso che tende a formare una comunità. Tuttavia la valle dell’Astico è uno dei principali collegamenti con la Valsugana a Nord e indirettamente con la valle dell’Adige. E’ sempre stata percorsa da pellegrini viandanti, eserciti; non a caso ospitava numerosi ostelli per viandanti (Brancafora, Piovene, …). Da nord arrivò anche la peste nel 1575, come abbiamo raccontato qui: https://accogliamoleidee.wordpress.com/2015/07/01/la-peste-a-piovene/

Gli abitanti

Definiamo l’ambito di studio.Mappa comuni Valle Astico.jpg

Consideriamo come comuni della Valle tutti quelli appartenenti al tratto di valle a monte del Summano da una parte e del monte Paù dall’altra e quindi a monte degli abitati di Caltrano e Piovene Rocchette. Per alcune statistiche abbiamo preso in considerazione anche i comuni vicini, ovvero Chiuppano, Rotzo e Roana.

Nella valle dell’Astico abitano 23.246 persone sparse su una superficie amministrativa di 270 kmq.Valle Astico popolazione 2015.jpg

Gli abitanti sono concentrati allo sbocco della valle dove Piovene Rocchette fa da cerniera con la pianura e ospita oltre un terzo del totale.

Non era così un secolo fa. Agli inizi del XX secolo. La popolazione era leggermente inferiore, ma soprattutto era distribuita diversamente: Arsiero era il polo centrale, Posina aveva gli stessi abitanti di una Piovene già industrializzata e Valdastico all’incirca gli stessi di Velo d’Astico (1). Una distribuzione che vedeva una valle quasi autosufficiente distribuita in una serie di poli. Oggi il baricentro si è prepotentemente spostato verso la pianura.

Valle Astico popolazione 1901.jpg

In movimento

Quanta gente si muove lungo la valle?

Esistono movimenti occasionali dovuti a esigenze temporanee, come recarsi dal medico o in un ufficio, e movimenti che si ripetono regolarmente e sono gli spostamenti per lavoro o studio.

Un modo indiretto per stimare questi movimenti è valutare la popolazione per fasce d’età come nel seguente grafico.

Valle Astico popolazione fasce eta.png

La popolazione fino a 15 anni di età per 2/3 si muove per studio, nell’età tra 15 e 64 anni prevalgono i movimenti per lavoro. Abbiamo quindi una massa potenziale di circa 15.000 persone che si muove.

  • Qual è il numero effettivo di quelli che si muovono?
  • Come si spostano?

Rispondiamo prima alla seconda domanda.

Quante auto?

Possiamo sapere facilmente quante auto sono presenti nei vari comuni e la mappa è la seguente.

Valle Astico autovetture 2014.jpg

La distribuzione delle auto è proporzionale al numero di abitanti. Complessivamente nella valle c’è una massa di 16.355 a disposizione dei 23.246 abitanti. Tante o poche?

Basta fare il rapporto di autovetture per ogni 1.000 abitanti e confrontarlo con le altre zone.

Valle Astico tasso motorizzazione

La valle dell’Astico presenta un valore più elevato della media italiana e anche della media provinciale. Indica che il trasporto delle persone è largamente delegato al mezzo automobilistico. Pesa il fatto che i comuni piccoli e nelle aree montane hanno minore accesso ai mezzi pubblici.

Il bisogno di mobilità è in massima parte soddisfatto dal ricorso all’auto privata.

E ora passiamo a vedere quante persone effettivamente si spostano.

Continua …


NOTE

(1) Una curiosità: agli inizi del XX secolo Asiago e Thiene avevano quasi gli stessi abitanti, 6.389 contro 7.655.

Informazioni su accogliamoleidee

2 commenti su “Valle dell’Astico: come ci si muove

  1. Pingback: Valle dell’Astico: i movimenti quotidiani | Accogliamo le Idee

  2. Pingback: Valle dell’Astico: il traffico | Accogliamo le Idee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: